PRODOTTI

SANITA'

Distrigov è uno strumento informativo che fornisce elementi di analisi decisionale e di valutazione degli strumenti di Clinical Governance (CG) con i quali poter attuare azioni di miglioramento delle attività territoriali delle ASL. Le analisi si concentrano sull’attività sanitaria e sociosanitaria e sull’elaborazione di un insieme di valutazioni sull’efficacia nell’utilizzo degli strumenti di CG nonché di indicatori in merito alle prestazioni a livello di territorio inerenti la presa in carico del cittadino assistito e la cura delle patologie croniche.

Risultati/ Vantaggi

  • Valutazione del livello di implementazione degli strumenti e dei processi della governance clinica
  • Valutare i livelli di rischio presenti nella struttura ASL
  • Sviluppare un Piano dei possibili interventi
  • L’applicazione della metodologia può essere ripetuta e i risultati confrontati nel tempo.

Attività progetto

  • Selezione degli interlocutori e definizione del Piano di rilevazione
  • Rilevazione attraverso interviste e acquisizione dati
  • Elaborazione dei risultati del prospetto/risultato e del piano degli interventi di miglioramento
  • Workshop di presentazione del progetto e di valutazione delle conclusioni finali

Referenze:  2 ASL Regione Piemonte - 4 ASL Regione Sardegna

Tempo di realizzazione: circa 4 mesi

 

HeST è un pacchetto di servizi (metodologie avanzate e tool informatici) per supportare le aziende sanitarie, sia pubbliche che private, nell’allocazione efficiente delle risorse e nella razionalizzazione dei costi nell'area clinico-assistenziale e amministrativo-gestionale, mantenendo inalterati gli obiettivi generali della qualità dell’assistenza erogata. Si compone di due moduli: il primo valuta le capacità dell’azienda di razionalizzare i costi relativi all’attività di supporto all’assistenza; il secondo valuta i costi della gestione di singole patologie correlandoli con gli esiti clinici conseguiti.

Risultati/ Vantaggi

  • Consente al Top Management Aziendale di individuare rapidamente le aree gestionali di supporto a quelle assistenziali sulle quali è possibile fare efficienza
  • Consente di riorganizzare l’attività assistenziale verso prestazioni a maggior valore aggiunto basandosi su informazioni clinico-organizzative oltre che gestionali

Attività progetto

  • Somministrazione di questionari ai responsabili delle singole aree per l’assessment aziendale
  • Analisi dei risultati emersi a verifica dell’efficienza delle attività aziendale
  • Analisi di posizionamento e creazione di reportistica
  • Proposte di azioni correttive per il miglioramento

Referenze: Diversi clienti

Tempo di realizzazione: il progetto ha una durata di realizzazione residua di 3 mesi

Optigov è una metodologia per la misurazione del livello di adozione, da parte delle Aziende e dei Presidi ospedalieri, degli strumenti della clinical governance, necessari per migliorare la qualità dell’assistenza e gli esiti clinici. La metodologia è strutturata in 180 domande con risposte chiuse e raccolta di evidenze documentali, che consentono al rilevatore, attraverso interviste al personale professionale e sanitario, di raccogliere le informazioni utili per valutare, anche attraverso la formalizzazione di analisi grafiche e quantitative, la qualità degli strumenti di gestione clinica.

Risultati/ Vantaggi

  • Valutare l’adozione degli strumenti della clinical governance a livello aziendale e di Unità Operativa
  • Valutare i livelli di rischio presenti nella struttura
  • Sviluppare un Piano dei possibili interventi
  • Misurare il livello di cambiamento realizzato nell’arco di un determinato periodo di tempo

Attività progetto

  • Selezione degli interlocutori e definizione del Piano di rilevazione
  • Rilevazione informazioni attraverso interviste e acquisizione dati
  • Elaborazione dei e del piano degli interventi di miglioramento
  • Workshop di presentazione del progetto, di esplicitazione dei risultati conseguiti e delle conclusioni finali

Referenze: circa 20 aziende sanitarie, tra cui AO Molinette, AO Garbagnate, Policlinico di Tor Vergata, ASL Sassari, ASL Cuneo 1, AOU Novara, AOU Napoli (2° Facoltà), Policlinico Gemelli.

Tempo di realizzazione: a seconda delle dimensioni delle aziende dai 2 ai 4 mesi

ALPI è una metodologia di supporto alle Direzioni Aziendali e agli Uffici LP per la razionalizzazione dei processi di erogazione delle prestazioni in LP intramuraria e per lo sviluppo dei ricavi, anche tramite il Convenzionamento con Fondi sanitari integrativi e Assicurazioni.

Risultati/ Vantaggi

  • Aumento dei ricavi propri
  • Saturazione capacità produttive
  • Riduzione delle liste d’attesa e calmiere tariffario
  • Consensus building presso i medici interessati all’attività LP

Attività progetto

  • Progettazione dell’offerta di prestazioni a pagamento
  • Costing e pricing delle prestazioni finalizzate all’integrale copertura dei costi dell’Azienda e al contestuale corretto posizionamento sul mercato
  • Revisione dei Regolamenti
  • Efficientamento dei modelli di gestione della cd. «intramoenia allargata)
  • Supporto alle attività di marketing esterno e alla negoziazione con Fondi e Assicurazioni

Referenze: AO Fatebenefratelli Milano, AO S. Croce e Carle Cuneo, AO Garbagnate. Operatori privati operanti nei settori dell’odontoiatria e delle terapie fisico-riabilitative.

Tempo di realizzazione: 6-8 mesi

P.A.

Controllo P.A. è una metodologia di supporto alle Amministrazioni Pubbliche nella definizione ed attuazione di un modello di controllo (Pianificazione, Consuntivazione ed analisi scostamenti per centro di costo/attività) utile alla implementazione di un sistema informativo integrato con i sistemi operativi esistenti.

Risultati/ Vantaggi

  • Assessment organizzativo volto alla definizione del piano dei centri di costo, delle relazioni e delle gerarchie
  • Definizione del modello di controllo
  • Analisi delle attività/prodotti
  • Assistenza nelle attività di chiusura periodiche.

Attività progetto

  • Condivisione delle modalità di gestione e rappresentazione delle informazioni
  • Impostazione di un sistema di monitoraggio dei trasferimenti effettuati dalla Regione
  • Definizione del sistema di reporting
  • Formazione sugli aspetti teorici e operativi del controllo

Referenze: Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Turismo, Ministero delle Politiche Agricole Ambientali e Forestali, Ministero della Salute, Regione Lazio.

Tempo di realizzazione: 3 mesi

Indipolicy/Pianificazione Regionale è una metodologia di valutazione delle performance della Regione grazie all’utilizzo di indicatori di contesto e di risultato, relativi ai fenomeni su cui le politiche di spesa regionale possono aver avuto influenza e ai servizi erogati. Strumento di supporto alla politica della Regione stessa, grazie al monitoraggio dei risultati ottenuti.

Risultati/ Vantaggi

  • Isolando un gruppo di indicatori si può stabilire la prevalenza di performance positive piuttosto che negative
  • Consente di valutare il posizionamento della Regione con la media Italia e con la media europea
  • Consente un’analisi sia sul posizionamento statico che dinamico (trend a 3-5 anni)
  • Supporta il decision making sia a livello di Presidenza che a livello di singolo Assessorato

Attività progetto

  • Condivisione delle linee strategiche con la Regione
  • Classificazione degli indicatori per area target e linea strategica
  • Posizionamento della Regione rispetto ad altre regioni individuate come «comparables»
  • Calcolo finale del posizionamento statico-trend
  • Dimensione della Banca Dati: circa 200 indicatori regionali.

Referenze: Regione Lombardia, Regione Lazio

Durata: 6 mesi

VIP (Valutazione di Impatto Progetti finanziati) è un sistema per il monitoraggio e la valutazione d'impatto delle politiche di finanziamento regionale alle imprese. L’obiettivo è quello di valutare, “ex post”, l’impatto dello strumento di finanziamento, sia nel suo insieme, sia nei risultati conseguiti dai singoli progetti finanziati attraverso un modello di valutazione e l’ingegnerizzazione del monitoraggio con strumenti di business intelligence.

Risultati/ Vantaggi

  • Valutazione impatto generale delle politiche di finanziamento (esempio: nuovi posti di lavoro creati, numero di brevetti, creazione d’impresa)
  • Valutazione impatto di mercato (esempio: la penetrazione di nuovi mercati geografici/settori)
  • Valutazione impatto di natura tecnologica (esempio: introduzione di nuovi prodotti, sviluppo e industrializzazione di nuove tecnologie abilitanti)
  • Valutazione impatto di natura ambientale (esempio: la riduzione dei consumi, la riduzione delle emissioni inquinanti).

Attività progetto

  • Individuazione della base dati e definizione delle schede progetto e delle schede partner
  • Progettazione e applicazione del modello di valutazione con analisi dei risultati
  • Analisi di impatto con progettazione di un modello di Business Intelligence
  • Valutazione di impatto e elaborazione di viste per l’analisi
  • Presentazione del documento finale di reportistica, con evidenza delle analisi effettuate.

Referenze: Regione Lombardia – Finlombarda, Regione Lazio – Autorità di Gestione

Tempo di realizzazione: 3 mesi

INDUSTRIA E SERVIZI

Easy Tender. Il processo di gestione delle Gare Ospedaliere è centrale per le aziende farmaceutiche. Easy Tender è uno strumento software flessibile, rapidamente modificabile, integrato con le principali basi dati dell’azienda, progettato per seguire le esigenze aziendali e l’evoluzione delle normative di settore.

Risultati/ Vantaggi

  • Sistema completamente integrato con il database aziendale: prodotti, clienti, listino prezzi
  • Gestisce i contratti attivi con i clienti alimentando direttamente i sistemi di fatturazione di un ERP
  • Dispone di un ampio set di report per utente e per la Forza vendite, e di strumenti appositi per la Direzione.

Attività progetto

  • Easy Tender contribuisce ad ottimizzare i processi aziendali coinvolti, e ad aumentare l’efficienza dell’azienda nel presidiare il Business delle Gare Ospedaliere
  • Rende gli utenti padroni dei propri dati e permette loro di dedicarsi alle attività a maggiore valore aggiunto
  • Nasce dall’esperienza ultra decennale presso primarie aziende farmaceutiche italiane.

Referenze: Pfizer Italia

Durata: In uso dal 2011.

@CARE consente la completa gestione dell’ente e di tutti i suoi processi, rispondendo alle esigenze operative dei settori amministrativo contabile e gestionale. Integra il proprio database con i software gestionali dell’Ente (ERP) e con le applicazioni di Business Intelligence. Contribuisce all’ottimizzazione dei processi aziendali coinvolti.

Risultati/Vantaggi

  • Soluzione specialistica per la gestione dei fondi integrativi
  • Sistema esperto che evolve nel continuo
  • Integrazione dei processi, che semplificano la programmazione dei controlli
  • Riduzione dei costi gestionali, derivante dall’automazione di processi contabili e dei pagamenti
  • Costo limitato e basso impatto della manutenzione
  • Cura personalizzata del cliente

Attività progetto

  • SIC sistema amministrativo contabile
  • Controllo di Gestione
  • Gestione Cespiti
  • Ciclo Passivo
  • Sezionale Associati
  • Home Banking
  • Controlli Amministrativi sulle posizioni sociali
  • Sistema di Reporting
  • Business Intelligence

Referenze: Assilt - Associazione per l'Assistenza Sanitaria Integrativa ai Lavoratori delle aziende del Gruppo Telecom Italia, CGIL SLC – Sindacato Lavoratori Comunicazione

TOP